Nel caso che 10 anni di cura non hanno risolto il proprio dilemma, sarebbe esiguamente realistico aspettarsi di poterlo fare a tratto, online. Semmai potrebbe abitare atto accingersi una trattamento di qualita nuovo.

Per affare e consistita la trattamento fatta fino ad oggi? Ha ricevuto compiti precisi da mettere in uso?

Dr. Giuseppe Santonocito – psicanalista Psicoterapeuta allenatore Consulti online e durante presenzawww.giuseppesantonocito.com

Affabile fruitore, maniera il collaboratore, addirittura io mi meraviglio e non breve. Alquanto tempo ed ora le stesse problematiche. Un prossimo non e incontaminato, ma la illibatezza e relativa alla donna ed alla successive deflorazione.

Le allego certi libro

In qualita alla swingingheaven erotismo mercenaria, non e qualche risolutiva ed estendibile indi ad altri talami, legga qua nel caso che desidera

Amabilmente. Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata per sessuologia ospedale.

Gentili dottori, grazie delle risposte.

Rispondo al dottor Santonocito: la terapia affinche ho approvazione e di qualita transazionale poi veri e propri esercizi pratici non ne ho fatti. L’approccio approvazione dalla mia terapeuta, anche nel stagione con cui mi sono attento sulla problematica attinenza unitamente l’altro genitali, non e per niente orientata solo a siffatto aspetto (che penso possa succedere una cura comportamentale) conseguentemente le sedute erano incentrate sul discussione, le modalita di dichiarazione e di guida delle emozioni. Niente cose segno: prova ad approcciare una cameriera se no questa settimana esci coppia volte la serata e elemosina di assalire enunciato mediante uno e poi facciamo un follow up ecc. A qusto varieta di trattamento mi ha pero indirizzato il mio vecchio medico in quanto anzi era cognitivo comportamentale.

Verso la dottoressa Randone: non ne faccio un periodo (solo) di castita fisica, ciononostante addirittura e anzitutto intellettivo ed emotivo. Non sentire no avuto esperienze sessuali mediante una colf penso avidita ed riportare non avere condiviso un punto di vista fondamenatle della vitalita e tutta una sequela di emozioni.. C’e una sottrazione in mezzo a il precedentemente e il posteriormente siffatto prova e quindi chi, modo me, non ne ha sapere si puo trattenere, da quel questione di visione, accuratamente incontaminato. Sul discorso del erotismo avventuriero, per linea ideale, sono d’accordo con lei, nondimeno non posso demolire cosicche approcciare tale angoscia mediante una colf “normale”, alla mia vita, mi sembra un barriera insuperabile.

In tutti avvenimento non posso sostenere perche questi 10 anni di terapia siano stati un bancarotta perche non penso per nulla tanto cosi : mi sono serviti verso sistemare tante altri dolori e fatica della mia cintura. Sicuro subito la problema “verginita” si sta facendo ossessivo.

“direi giacche non approccero no una domestica perche mi interessa finche sono vergine. Mezzo posso convenire?”

verso me pare di conoscere perche OGGI Lei non solo particolarmente angustiato in l’aspetto “verginita”, eppure il cuore del dilemma e verosimilmente la Sua spavento di appropinquarsi ad una cameriera. Intendo manifestare la paura dell’intimita (non fisica, ovvero non abbandonato) ma di divenire sentire attraverso chi e sicuramente, la Sua perplessita.

E sono sorpresa, perche Lei nella Sua risposta ha ben scritto che affare Le servirebbe: non tante parole (ormai culto perche in 10 anni di parole e ispezione di dinamiche ne abbiate fatte tante. ^___^), pero di eseguire per capire a FARE e sapere MEZZO sistemare il dilemma. Per altre parole il pensiero “verginita” e intimamente ambasciatore con il problema relazionale giacche a sua evento nasce dai Suoi timori. Ritengo che qua potrebbe avviare a lavorare responsabilmente con un terapeuta.

Nell’eventualita che indi Lei ritenesse di aver bisogno di una terapia piu attiva e prescrittiva, potrebbe contrastare di questo opportunita mediante la psicoterapeuta e unitamente lo psicanalista e esaminare a cambiare.

Ad qualunque metodo, ne parli coi curanti, insistendo sul peso affinche ha per Lei questa posizione.

Un amabile benvenuto,

Dott.ssa Angela Pileci Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale Perfezionata in Sessuologia Clinica

>>> non posso negare che approcciare siffatto paura con una donna “normale”, alla mia generazione, mi sembra un ostacolo insormontabile >>>

Esatto, le *sembra* un ritardo insormontabile.

Semplice che non e parlandone che potra risolvere il suo questione. Verso sistemare la inquietudine dell’approccio, del rifiuto, dell’altro genitali in conclusione, non c’e altro metodo giacche ingoiarla unita all’orgoglio e approcciare malgrado cio. Non ci sono scorciatoie. Non c’e un metodo attraverso riprogrammarsi inizialmente il mente, a causa di ulteriormente andarsene di dimora e riconoscere la prosperita. Insieme pezzo dall’azione, soprattutto nel casualita dell’ansia.